SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo due partite il campionato della Mail Express è già a uno snodo cruciale. I rossoblu sono attesi da due trasferte consecutive: prima a Galatone, poi ad Appignano. Occorrerà dare seguito ai seppur piccoli segnali di ripresa mostrati sabato scorso nel vittorioso match contro Pescara, dopo la sconfitta all’esordio sul parquet di Viserba. In Salento – si gioca domenica alle ore 18 – San Benedetto troverà un ambiente infuocato.
«Conterà soprattutto l’aspetto mentale» sentenzia l’allenatore Alessandro Brutti. «Siamo consapevoli che di fronte avremo, oltre che una squadra da prendere con le molle, una tifoseria e più in generale un contesto assai ostili nei nostri confronti. Dovremo rispondere con carattere. Sarò sincero: non mi aspetto una bella partita».
Al solito per il tecnico rossoblu qualche problema di formazione: indisponibile Caucci, il “martello” Laraia non è al meglio.
Discorso a parte per il polacco Jurewicz che risolti quasi del tutto i problemi alla schiena, in settimana è stato bloccato da un problema alla cervicale. L’opposto polacco dovrebbe comunque stringere i denti e scendere in campo sin dall’inizio. A Galatone insomma dovremo vedere lo stesso sestetto che contro Pescara ha ottenuto il primo successo stagionale: Giovannetti in cabina di regia, Jurewicz opposto, Gaspari e Faraone centrali, Timpanaro e Grigolon schiacciatori.
Per i rossoblu sabato mattina leggera seduta di rifinitura, poi nel primo pomeriggio la partenza per il Salento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)