da Sambenedettoggi.it in edicola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Teorema confermato: lontano dal PalaSpeca la Joints soffre da morire. A Cagli la squadra di coach De Santis ha rimediato la terza sconfitta consecutiva in trasferta. Il presidente Tonino Valori prova a spiegare il perché dell’ennesima battuta d’arresto: «In primo luogo ci trovavamo di fronte alla prima della classe, una formazione che lotta per obiettivi importanti da tempo, ma soprattutto che gioca in un palazzetto nel quale è difficile farsi valere. Abbiamo poi pagato le condizioni non eccelse di Martinez, febbricitante, e la partenza fasulla, con venti punti da recuperare dopo 5 minuti».
La sfida al Tolentino, di fronte al pubblico amico, dovrà, come avviene ormai da inizio stagione, segnare il riscatto. Classifica che va puntellata. «Siamo nel guado – prosegue il presidente rossoblu – ma è ancora presto per fare simili discorsi. Massimo rispetto per i nostri prossimi avversari, reduci da un’inaspettata sconfitta interna contro Pedaso. E’ la conferma dell’equilibrio che regna in questo campionato. Loro vorranno riscattarsi, noi però dovremo mettere fieno in cascina».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 394 volte, 1 oggi)