Mail Express-Don Celso Fermo 3-1
MAIL EXPRESS: Netti, Chiappini, Quercia, Moriconi, Brutti, Petrangeli, Lanciotti, Lelli, Tavoletti, Persico, Fares, Talamonti (L). Allenatore: Mattioli.
DON CELSO: Angelucci, Arbusti, Bonfigli, Borgatti, Concetti, Gallucci, Germani, Liberatore, Postacchini, Sacripanti, Venanzoni, Scartozzi (L). Allenatore: Cifani.
Arbitro: Silvestri di Ascoli Piceno.
Parziali: 25-15, 19-25, 21-25, 25-27.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima sconfitta casalinga per la Mail Express che dopo un buonissimo primo set si arrende alla capolista Fermo. La squadra di Mattioli, che peraltro recuperava tutti gli effettivi, non è riuscita a giocare con lo stesso cipiglio tutta la partita. Ne ha approfittato la Don Celso, che dopo un primo set molto sotto tono si è ripresa alla grande.
Nel secondo parziale quindi salivano in cattedra gli ospiti: sul 16-14 lo “strappo” decisivo. Terzo set quasi in fotocopia, mentre si registrava maggiore equilibrio nel quarto, concluso ai vantaggi. I rossoblu, sotto 23-21, riuscivano a pareggiare i conti e a portarsi sul 24 pari, ma nonostante qualche incertezza dell’arbitro a loro favore, si facevano sfuggire di mano l’opportunità di giocare il tie break.
A fine partita coach Mattioli commentava: «Abbiamo compiuto un passo indietro rispetto alle precedenti esibizioni. La Serie D è una categoria che presenta tante insidie e stasera ne abbiamo avuto la conferma. Rimettiamoci a lavorare con la massima umiltà»
Sabato prossimo (ore 21) rossoblu di nuovo in campo, in quel di Monte San Giusto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)