SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb condannata a lottare per la salvezza? I numeri di questo primo scorcio di stagione dicono questo. In maniera incontrovertibile. La squadra rossoblu ha raggranellato 7 punti dopo nove incontri, vanta – si fa per dire – il secondo attacco meno prolifico del girone B, con 6 reti, assieme a Martina e Pistoiese (solo la Sangiovannese ha fatto peggio) e una delle difese più perforate con 12 reti subite. Ancora: Visi e compagnia finora hanno all’attivo una sola vittoria, ottenuta peraltro a fatica, contro la Lucchese al Riviera delle Palme.
Gli arbitri e il calendario ad ogni modo non sono stati teneri. Molti gli episodi controversi, dalla sfida d’esordio contro la Salernitana – l’espulsione di Soddimo e il gol, irregolare, del 2-0 segnato da Di Napoli – all’ultima gara casalinga al cospetto del Perugia (da rivedere la segnatura di Califano). Qualche recriminazione per i rossoblu anche ad Arezzo.
Veniamo al calendario. In questo avvio di campionato la squadra di Ugolotti ha incontrato sei delle squadre più attrezzate del girone: dalla Salernitana al Taranto, dal Lanciano alla Lucchese, dal Perugia all’Arezzo.
Adesso c’è il Crotone, formazione che, al contrario della Samb, ha numeri di spessore: sei risultati utili consecutivi, una sola sconfitta – a Perugia, cadeva la terza giornata – il migliore attacco di tutta la C1 e la difesa più solita del girone B. Per Visi e soci insomma, sarà dura. Ma questo lo sapevamo.
NOTIZIARIO. Doppia seduta di lavoro mercoledì per la Samb, che al mattino ha sudato in palestra per poi spostarsi al campo Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Tutti a disposizione di mister Ugolotti, fatta eccezione per Stillo e Galeotti che hanno lavorato a parte. Il primo si sta riprendendo dalla contrattura alla coscia rimediata un paio di settimane fa, mentre il difensore è ancora alle prese con la botta alla caviglia presa ad Arezzo, ma non dovrebbe rischiare in vista della partita di domenica.
Intanto Visone stamattina si è sottoposto alla visita di controllo alla ferita al piede. Scongiurata, almeno per ora, l’ipotesi di un nuovo intervento di pulizia, ma il calvario del centrocampista campano non finisce qui: l’ex Grossetto infatti dovrà seguire per una settimana l’ennesima cura di antibiotici. Ancora da stabilire quando potrà fare ritorno nelle Marche.
Giovedì la Samb sosterrà un unico allenamento: Ugolotti e compagnia si ritroveranno al Ciarrocchi in mattinata per la consueta partitella in famiglia di metà settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 547 volte, 1 oggi)