GROTTAMMARE – Il centrodestra grottammarese non sta certo a guardare. Se il centrosinistra, fino a ieri un monolite solido, si apre a diverse formazioni (oltre Solidarietà e Partecipazione, anche la lista degli ex diesse capeggiata da Antonio Bruni, oltre che la lista civica di Gianfilippo Straccia), l’opposizione forma un gruppo che, pur avendo alla base i partiti della Casa delle Libertà (Fi, An e Udc), si apre alla cosiddetta società civile.
Si chiamerà infatti Gente per la Libertà la lista che concorrerà alle prossime amministrative: «Un movimento che alle prossime elezioni comunali accomunerà tutti quei cittadini che hanno a cuore le sorti della nostra città e condividano alcuni valori fondamentali, il primo fra tutti, la libertà» si legge nella nota stampa di presentazione, firmata da tutti i consiglieri comunali del centrodestra.
Non mancano le stoccate per l’attuale maggioranza: «Il concetto di libertà viene da molti proclamato, ma spesso si assiste ad una realtà che dietro la parvenza di democrazia cela l’imposizione dell’azione politica di pochi. Il nostro contenitore nasce dal confronto tra cittadini che stanchi ed amareggiati dell’andamento della vita amministrativa locale, si propongono di realizzare un programma che permetta l’effettiva evoluzione qualitativa della vita nella nostra città. Tra i primi sostenitori ci sono i consiglieri comunali di minoranza oltre a molte persone che per passione dedicano il proprio tempo libero alla politica».
«Obiettivo di questo contesto civico è analizzare a fondo le problematiche di Grottammare, individuare le soluzioni e sviluppare un programma politico da proporre nella prossima tornata elettorale. Vista la realtà locale, e considerato che il primo ed unico interesse è il benessere della nostra città, si è ritenuto di andare oltre quelli che sono i confini ideologici o partitici della politica nazionale. Gente per la Libertà si propone di aggregare tutte le persone che a prescindere dalle simpatie o appartenenze politiche, condividono la libertà la democrazia e la morale ed il reale benessere della città. Nei prossimi giorni inizieranno gli incontri, sin da oggi tutti i cittadini sono invitati a partecipare».
Diventa così più incerta la corsa elettorale per le amministrative: se un mese fa non esitammo ad individuare nell’attuale sindaco Merli il favorito (provocando qualche malumore negli sfidanti…), il grande movimento a sinistra e, di contro, la compattezza del centrodestra, potrebbero complicare le cose per il sindaco in carica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 608 volte, 1 oggi)