da Sambenedettoggi.it in edicola da venerdì 19 ottobre

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Piano per la localizzazione delle antenne di telefonia mobile, si allungano i tempi. «Abbiamo spostato dal bilancio i 40 mila euro stanziati a maggio per ragioni contabili. Ma il Piano si farà, ci vorrà solamente più tempo del previsto per indire il bando, per motivi tecnici». Questa la spiegazione dell’assessore all’Ambiente Paolo Canducci alla determina del settore Lavori Pubblici che ha rinviato lo studio sulle antenne al 2008, impegnando per la potatura straordinaria delle piante in varie zone cittadine quei 40 mila euro già stanziati in bilancio.
Il Piano di localizzazione è l’unico strumento che nell’attuale contesto legislativo dà voce in capitolo ai Comuni riguardo all’istallazione delle antenne, da molti temute per le loro emissioni potenzialmente dannose per la salute.
San Benedetto non dispone di un Piano Antenne, la vicina Grottammare ce l’ha da anni. Ma farlo non è semplice e l’assessore Canducci ha optato per una gara pubblica fra professionisti del settore.
«Servono professionisti che sono usciti indenni dai ricorsi amministrativi che in questa materia sono all’ordine del giorno. Chi vincerà la gara dovrà fare incontri nei quartieri per recepire le loro istanze e poi formare sul tema un funzionario del Comune. Il bando non sarà pronto prima di dicembre, perché bisogna studiarlo bene. Perciò abbiamo scelto di non tenere “fermi” quei 40 mila euro».
Se ci sarà un buon ribasso sulla base d’asta, il Comune conta di acquistare delle centraline di rilevazione dell’elettrosmog, fisse o mobili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 628 volte, 1 oggi)