da Sambenedettoggi.it in edicola
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un gol, due presenze da titolare e la sensazione – i più sino ad ora l’hanno condivisa – che possa risultare decisivo solo a partita in corso. Emanuele Morini però, rimasto a secco dopo l’esordio in campionato, quando il suo gol su punizione, all’87’, illuse la Samb di poter pareggiare la partita con la Salernitana, non ci sta: «Per rendere al meglio devo giocare di più. Finora mi ha penalizzato qualche problema fisico, spero presto di potermi ritagliare più spazio. E comunque se qualcuno mi dice che rendo al meglio negli ultimi 20′ non mi offendo. Anzi, guardo il lato positivo della cosa: significa che scendo in campo concentrato e riesco subito a entrare in partita».
Poi Morini svela un retroscena: «Martedì ho parlato con il mister. Cosa ci siamo detti? Cose nostre, diciamo che ci siamo chiariti. Non ho reclamato più spazio, ho solo cercato di capire e magari porre rimedio a questa situazione. Ho 25 anni e devo prendermi determinate responsabilità. Sono contento di questo confronto: con il mister ho un buon rapporto ed è giusto parlarsi».
Seguici: il gol fallito domenica contro il Perugia e quello di Martina Franca, dove peraltro colpisti anche una traversa. Con 3 punti in più la classifica della Samb avrebbe un altro aspetto.
«Due episodi sfortunati. A Martina potevo forse portarmi la palla sul sinistro, ma non ero lucido, avevo corso tanto. Contro il Perugia invece ho tirato con il destro, che non è il mio piede. Ci vuole anche un pizzico di fortuna: è un momento che gira così, ma sono sicuro che presto le cose cambieranno. Se mi sento responsabile? Sbagliano i grandi campioni, figuriamoci se non può farlo Morini. Certo bisognerebbe creare più gioco: avendo a disposizione più occasioni salirebbero anche le probabilità di fare gol».
E l’attacco è uno dei reparti con maggiori difficoltà in questo momento. Perché?
«Perché come dicevo dobbiamo creare più gioco, ma anche a causa delle condizioni dei due nostri centravanti, che finora hanno sempre avuto dei problemi. Speriamo di riuscire a fare fronte a questi problemi. Se ripetiamo i movimenti fatti vedere nel secondo tempo giocato contro il Perugia sono sicuro che le cose miglioreranno. C’è tempo, il campionato è lungo e comunque già qualcosa si incomincia a vedere».
Domenica c’è l’Arezzo: potresti tornare titolare.
«Me lo auguro. Stiamo lavorando bene e credo che abbiamo le possibilità per fare risultato in Toscana. Basterebbe poco per risollevarci, diciamo un paio di vittorie. Purtroppo all’inizio, per una squadra rinnovata come la nostra, è dura. Il mister cambierà? Non lo so, può darsi: quando le cose non vanno è giusto che sia così». Morini, manco a dirlo, si augura che uno di questi cambiamenti chiami in causa anche lui.
BIGLIETTI TIFOSI. Dal pomeriggio odierno i tifosi rossoblu potranno acquistare i biglietti per seguire la Samb ad Arezzo. La società toscana ha messo a disposizione 1.500 tagliandi per il settore ospiti dello stadio “Città di Arezzo”, in vendita al prezzo di 12 euro cadauno presso la tabaccheria Marchionni di Grottammare e la libreria Nuovi Orizzonti di San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 697 volte, 1 oggi)