SAN BENDETTO DEL TRONTO – Giovanni Gaspari vuole che il Consiglio comunale approvi il bilancio 2008 entro il 31 dicembre, in modo che il settore Lavori Pubblici abbia dodici mesi di tempo per eseguire i progetti del piano annuale degli investimenti.
Sulle opere pubbliche si fa sul serio, proclama il sindaco.
IMPIANTI SCOLASTICI Due milioni e 700 mila euro la spesa totale annunciata per le scuole dell’obbligo, di competenza del Comune: nuovi infissi alla Bice Piacentini (250 mila euro); l’ampliamento della scuola media Cappella (900 mila euro); l’ampliamento della sala mensa della Caselli in via Gino Moretti (500 mila euro); l’ampliamento della scuola Alfortville nel quartiere Agraria (800 mila euro), alle prese con cronici problemi di sovraffollamento. Un’opera quest’ultima che sembrava essere slittata al 2009 dopo il recente riequilibrio di bilancio. «Era solo un accorgimento contabile per riequilibrare i conti nel piano triennale delle opere, la scuola sarà ampliata quest’anno, state tranquilli», assicura Gaspari. Altri 250 mila euro sono destinati alla ristrutturazione dell’istituto musicale Vivaldi.
IMPIANTI SPORTIVI Un milione e 830 mila euro di spesa, fra cui l’atteso completamento della tensostruttura per la ginnastica artistica nel quartiere Agraria (380 mila euro), una nuova pista di pattinaggio indoor tra il Parco Eleonora e la scuola Cappella (600 mila euro) e la ristrutturazione della pista Panfili.
Fuori bilancio, in attesa della necessaria variante urbanistica, il nuovo campo da rugby in zona Santissima Annunziata, anch’esso dato per certo dal sindaco.
«Per colpa della passata amministrazione – afferma Gaspari – molte opere sono state ritardate dato che non si era pensato a fare le dovute varianti urbanistiche, come per la scuola Caselli, o i lavori contro il rischio idrogeologico, come le opere in zona Agraria».
LE PISTE CICLABILI Finora ci sono 93 mila euro per completare la rete dal fosso collettore della Sentina a Grottammare. Insieme ai previsti fondi regionali, serviranno a collegare viale dello Sport a via del Palladio, proseguendo per via Lombroso, via Piemonte e via Ugo Bassi fino alla stazione ferroviaria. Da lì poi si potrà raggiungere la zona del Ballarin e Grottammare studiando un percorso nella zona portuale di via Dari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.156 volte, 1 oggi)