da Sambenedettoggi.it in edicola a 50 centesimi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Acquaviva Picena, Campofilone, Carassai, Cossignano, Cupramarittima, Grottammare, Massignano, Monsampolo, Montalto, Montefiore, Monteprandone, Pedaso e Ripatransone: sono tutti i Comuni della zona territoriale 12 dell’azienda sanitaria unica regionale.
I loro cittadini fanno riferimento all’ospedale “Madonna del Soccorso”.
Per questo il Circolo di Alleanza Nazionale di Porto d’Ascoli, presieduto da Benito Rossi, ha inviato una lettera ai sindaci dei 13 Comuni per sensibilizzare i Consigli comunali sulla necessità di
«chiarezza, trasparenza e condivisione» e per esercitare vigilanza sulla qualità degli indirizzi che la Regione Marche sta elaborando all’interno del piano sanitario triennale.
«Va invertito l’andamento negativo che ha man mano diminuito le potenzialità di un presidio ospedaliero al servizio di un vasto territorio e di un gran numero di residenti, ai quali vanno aggiunti i confinanti e i turisti. In ottemperanza alla legge 502 del 1992, serve inoltrare valutazioni che indirizzino i piani programmatici a corrispondere realmente alle esigenze sanitarie della popolazione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 416 volte, 1 oggi)