GROTTAMMARE -Con l’obiettivo di aumentare la percentuale della raccolta differenziata migliorando ulteriormente la qualità del servizio di pulizia cittadina, l’amministrazione comunale di Grottammare, in collaborazione con la Picenambiente, avvia un nuovo progetto per la gestione dei rifiuti, potenziando i servizi già esistenti.

Nel quartiere “Gran Madre di Dio” e nella zona residenziale tra via Firenze e via Bologna (a sud della città), verrà sperimentato – almeno per il momento – il nuovo sistema di raccolta dell’umido a favore di “utenze domestiche e non”. Ad ogni famiglia verrà consegnato un kit composto da un secchiello e dei sacchetti in materiale biodegradabile, utili per la separazione domestica dei rifiuti: l’umido che finirà nei sacchetti potrà essere posto in uno dei 39 cassonetti stradali di colore marrone.

Il progetto per la gestione dei rifiuti prevede anche la riorganizzazione dei sistemi idi raccolta differenziata della “frazione secca riciclabile” (carta e multimateriale) tramite l’aumento dei cassonetti nelle vie cittadine ed un potenziamento dei servizi di raccolta (soprattutto nel periodo estivo). Oltre a questo verranno applicati nuovi sistemi di pulizia stradale: una volta al mese verrà effettuato lo “spezzamento massivo” delle vie (con l’utilizzo di una spazzatrice) e lo “spezzamento globale” dei marciapiedi con l’uso di una lancia meccanica che permetterà all’operatore di lavare il marciapiede con acqua in pressione

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 477 volte, 1 oggi)