da Sambenedettoggi.it in edicola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Consorzio Turistico di nuovo con i conti in rosso, il Consorzio Turistico che batte cassa in Comune: un copione già visto. Dopo la lettera giunta alla commissione Bilancio da parte dei revisori dei conti, a breve il futuro della società tornerà all’ordine del giorno del dibattito politico.
Il risanamento passa per l’azione del giovane presidente Zocchi, per l’arrivo dei sospirati finanziamenti regionali e per la ricapitalizzazione da parte dei soci, in primis il Comune di San Benedetto. Come nel 2005, quando prima della caduta dell’amministrazione Martinelli Alleanza Nazionale subordinò il ripiano del debito al ripristino dei normali e legittimi rapporti tra consorzio e consorziato. Che significa? Ne riparliamo con Giorgio De Vecchis: «Il Consorzio non dovrebbe essere la colonia di un assessorato, il Consiglio comunale e la commissione Turismo devono poter dire la loro sui progetti che vengono presentati dall’ente al Comune socio. Questo fino a oggi non è stato fatto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 518 volte, 1 oggi)