da Sambenedettoggi.it in edicola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Agroalimentare piceno in caduta libera: la chiusura dell’Arena Surgelati di Grottammare si inserisce in un crollo che in cinque anni ha causato la perdita di almeno quattrocento milioni di euro di fatturato e di seicento posti di lavoro altamente qualificati.
Nel suo j’accuse, Nazzareno Torquati dell’Adriafood di Centobuchi critica gli amministratori pubblici locali per aver esclusivamente assistito ai funerali delle imprese.
«Gran parte delle crisi aziendali sono state dovute all’incapacità di sostenere i grandi investimenti effettuati in strutture e impianti, per tenere il passo ad una concorrenza che ha notevoli appoggi politici e finanziamenti pubblici».
Ma non è tutto. Prosegue l’ex assessore comunale: «I responsabili aziendali dell’agro-industria locale hanno idee e programmi di sviluppo ben definiti e in più occasioni sono stati presentati ai politici locali, che per incapacità o non comprensione hanno preferito fare orecchie da mercanti».
Cosa in concreto non avrebbe trovato credito politico? Torquati fa un elenco di strade da percorrere: «Sostegno finanziario, razionalizzazione del sistema con la creazione di holding, incremento delle produzioni primarie, politica del marchio di area, riqualificazione professionale, fondazione universitaria di supporto alla ricerca, all’ innovazione e allo spin-off , implementazione di nuove imprese giovanili, osservatorio socio-economico settoriale».
Torquati descrive un mercato agguerrito, nel quale riescono a muoversi poche industrie che si discostano dalla realtà locale troppo frazionata.
Proprio per queste nuove iniziative industriali ci dovrebbe essere un supporto politico adeguato.
La via maestra? Per l’imprenditore sambenedettese è sicuramente quella dei fondi comunitari.
Ma c’è un distinguo: «Una strategia di ripresa deve essere necessariamente convenuta con i protagonisti delle imprese, che conoscono con estrema precisione le loro esigenze e le loro debolezze, e non con consulenti esterni che poi preparano piani inattuabili e teorici».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 837 volte, 1 oggi)