da Sambenedettoggi.it in edicola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una vittoria e una sconfitta. La bilancia della Joints Basket Club San Benedetto finora è in perfetto equilibrio. All’esordio, davanti al pubblico amico, i rossoblu hanno piegato la resistenza di Fermo; otto giorni dopo, a Chiaravalle, Valori e compagnia hanno invece dovuto alzare bandiera bianca.
Coach Sergio De Santis non nasconde un pizzico di rammarico: «Domenica scorsa abbiamo giocato una buona gara, non molto distante da quella del turno precedente. Cosa ha fatto la differenza? Non vorrei sembrare troppo polemico, né fornire alibi ai miei giocatori, ma la direzione arbitrale ha influito. Ci sono stati fischiati contro 3 falli intenzionali e un tecnico. A loro niente. Questo alla fine ha fatto la differenza». E’ finita con l’Italmacero a +8. Se solo Mattioli – autore peraltro di un’ottima partita – e soci fossero stati più lucidi nell’ultimo quarto…
«La condizione fisica della squadra purtroppo ancora non è al top. Stiamo lavorando sodo e spero che tra qualche settimana saremo al massimo. Intanto bisogna vincere la partita di stasera». Già, al PalaSpeca – palla a due alle ore 21 – arriva Loreto, cocapolista assieme a Pesaro, Cagli e Chiaravalle.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)