SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Poche ore dividono la Mail Express San Benedetto dall’esordio nel campionato di Serie B2. La società rossoblu torna in una categoria salutata nel 2000 e lo fa dopo la splendida cavalcata dalla C e un precampionato tutto sommato soddisfacente.
La rinnovata formazione dei presidenti Mario Bianconi e Bachisio Ledda – della squadra dell’anno scorso sono rimasti solo Andrea Raffaelli, Christian Laraia, Dante Caucci e Maurizio Faraone – sarà di scena sabato pomeriggio (ore 17) sul parquet della Viserba, ambiziosa società riminese che, apprestandosi a disputare il quinto campionato consecutivo in B2, sogna la promozione. Lo stesso obiettivo dunque di coach Alessandro Brutti e soci.
In Romagna insomma, si gioca una delle sfide più interessanti della giornata d’apertura del girone E. Tra le file rossoblu in dubbio gli opposti Caucci e Jurewicz – problemi a una spalla per il primo, male alla schiena per quest’ultimo – e lo schiacciatore Laraia, acciaccato. Nel caso l’allenatore sambenedettese dovesse fare a meno dei primi due, sarà adattato nel ruolo di opposto Grigolon, come è successo nelle ultime sfide di Coppa Marche.
«Purtroppo le non perfette condizioni fisiche di qualche mio giocatore ha finito per condizionato la nostra preparazione» ha commentato Brutti. «Non si è mai potuto lavorare tutti insieme. Certo la rosa ampia, alternative ne ho, ma il rammarico resta».
San Benedetto ritrova la Serie B2 dopo sette anni: prima fermata in Romagna. «Li ho studiati in dvd. L’impressione che mi sono fatto è di una formazione forte, in grado di dire la sua in questo campionato. Del resto, checché ne dicano gran parte delle squadre partecipanti, sempre pronte a gettare acqua sul fuoco, il livello è abbastanza alto: mi aspetto una stagione molto dura».
Dopo Viserba, Pescara in casa, poi una doppia trasferta, a Galatone e Appignano. Inizio in salita. «Guai a scoraggiarsi. I mezzi per fare bene e raggiungere l’obiettivo che ci chiede la società ci sono tutti. Quello che più mi conforta è vedere i ragazzi lavorare, giorno dopo giorno, con grande serietà. I progressi si vedono e sono convinto che cresceremo ancora».
Il patron Ledda fa invece notare: «Un pizzico di preoccupazione per le condizioni di alcuni giocatori c’è, sarei un ipocrita se lo negassi. Fossimo stati al completo avrei certamente vissuto i momenti che ci separano dall’esordio con minore apprensione. Ad ogni modo ripeto un concetto espresso in tempi sospetti: abbiamo messo a disposizione del nostro allenatore una signora squadra, in grado di competere per le prime posizioni. Mi aspetto un’atra stagione da assoluti protagonisti».
SERIE D.
Sabato farà il suo esordio in campionato anche la seconda squadra maschile della Mail Express: i ragazzi di Marco Mattioli, inseriti nel girone C e tra le maggiori accreditate al salto di categoria, riceveranno la visita di Macerata. L’appuntamento è per le ore 21 alla palestra Moretti.
Nessuna indisponibilità per l’allenatore rossoblu in vista dell’impegno inaugurale della stagione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 424 volte, 1 oggi)