Provincia. Fermo provincia inutile e costosa Fermo provincia, una scelta sicuramente sbagliata che, alla lunga, danneggerà gli stessi fermani. Lo ha capito benissimo Pier Luigi Addarii di Sos Missionario che riterrebbe utile un referendum per abolire la decisione governativa. Aggiungo che, tra le altre cose, la scelta di fare diventare capoluogo la città del Girfalco potrebbe essere messa in discussione dalla nostra San Benedetto che è la città più facilmente raggiungibile dal territorio fermano e da quello piceno. Non credo che la storia possa evitare questa evidenza. Se chiedessimo anche noi la provincia, cosa succederebbe? Sarebbe difficile alla politica trovare i motivi per negare un titolo tanto effimero quanto costoso per la comunità. In Romagna c’è la provincia Forlì-Cesena, se chiedessimo Ascoli-San Benedetto vi immaginate le facce degli ascolani che chiamano la super strada “Ascoli Mare” o “Ascoli-Porto d’Ascoli”?
Prostituzione. Clamorosa ma mica tanto la notizia che il sindaco della vicina Controguerra multerà i clienti presi in fragrante in una strada molto frequentata da varie “donnine” come la strada bonifica a sud del Tronto. Ben 500 euro dovranno pagare i malcapitati con un aggravante non da poco: la multa con tanto di motivazioni potrebbe essere recapitata anche a… domicilio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 869 volte, 1 oggi)