GROTTAMMARE – Anche il Principe Carlo d’Inghilterra apprezza il lavoro svolto dal pittore grottammarese Carlo Gentili. In una nota ufficiale, giunta dalla segreteria londinese di Clarence House, Carlo d’Inghilterra si dice infatti «riconoscente per essere stato contattato per il dipinto che ha obiettivi di offrire supporto a coloro che vivono in tensione circondati da filo spinato».

«Il principe del Galles – continua la nota arrivata al pittore da oltremanica – è stato toccato dal vostro desiderio di esprimere parte del dolore sofferto da coloro che vivono in tensione circondati da filo spinato ed è stato incoraggiato ad apprendere dalla vostra determinazione ad aiutare coloro che stanno resistendo all’imprigionamento».

Per il vescovo diocesano monsignor Gervasio Gestori il dipinto «rientra in quelle iniziative che in qualche modo cercano di scuotere l’uomo dalla sordità e dalla cecità. …Posta all’attenzione di ogni passante, l’opera pittorica aiuta a riflettere e formare coscienze rispettose di donne e di uomini indifesi, vittime di soprusi umani»

Anche il Presidente della Provincia Massimo Rossi ha espresso solidarietà e vicinanza al tema scelto per il murale, che, a sua detta, serve anche a «lanciare un accorato appello per la pace e la fratellanza stigmatizzando ogni forma di guerra e di negazione dei diritti umani. Come non riflettere di fronte a quel filo spinato…?».

Anche il mondo dell’arte non è indifferente al tema scelto: a dire la sua anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che ha espresso «solidarietà per l’iniziativa sociale volta alla riflessione sul tema della reclusione forzata».

Gli apprezzamenti, quindi, arrivano in maniera bipartisan: Carlo Gentili, infatti, ribadisce che «il murale è dedicato a tutti quelli che hanno sofferto le atrocità della reclusione da filo spinato aldilà di etnie, nazioni, forme religiose: quindi, destra e sinistra lontane dal dipinto!».

Il dipinto su muro, titolato “Contro tutti i fili spinati del mondo”, fa parte della serie “murales sociali”, è lungo 50 metri ed è situato in Zona Ascolani, affianco alla sede distaccata dell’anagrafe comunale.

Per informazioni e adesioni al tema del dipinto contattare http://www.carlogentili.it/

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)