Pro Vasto-Grottammare 0-2
PRO VASTO (4-3-3): Bordeanu, Postiglione, D’Argenio, Chiavaroli, Casavecchia, Della Penna (18’ st Gallaccio), Lezcano, Giannini (1’ st Pierri); Logrieco (12’ st Perfetti), Pazzi, Pascalicchio. A disposizione: Mainardi, De Cillis, De Fabiis, Fiore. Allenatore: Bivi.
GROTTAMMARE (4-4-2): Domanico, Iampieri, Oddi, Marranconi, Costanzo, Cremaschini, Traini, Polenta, Marcatili, Bucchi, Napolano (41’ st Laino). A disposizione: Di Salvatore, Tedeschi, Curzi, Shametaj, Ascani, Pasquini. Allenatore: Izzotti.
Reti: 12’ e 44’ Napolano.
Arbitro: Buttarelli di Ciampino.
Ammoniti: Casavecchia, Pazzi, Postiglione (PV); Polenta, Costanzo, Domanico, Traini (G).
Angoli 5-3.
Recuperi: 1’ pt, 5’ st.
VASTO – Prima vittoria in campionato e addio ultimo posto. Missione compiuta per il Grottammare che riscatta appieno la sconfitta di domenica scorsa contro il Morro d’Oro e, più in generale, ritrova il sorriso dopo un avvio stentato di stagione.
Approccio umile alla partita, come aveva predicato alla vigilia Domenico Izzotti, tecnico dei marchigiani: difesa e contropiede, micidiale. Non c’è ancora l’attaccante Marco Bolzan, in attesa del transfer dalla Federazione argentina, mentre è di nuovo disponibile il difensore Oddi. Cremaschini può così tornare a centrocampo e Iampieri a sgroppare sulla fascia.
Inizia meglio la Pro Vasto. Al 2’, punizione di Pascalicchio nei pressi del lato corto dell’area di rigore, respinta di pugno di Domanico, e diagonale di Della Penna deviato da Lezcano. Palo. La formazione di Bivi preme ma, al primo contropiede, il Grottammare passa: un rilancio trova impreparata la difesa di casa. Napolano, dalla trequarti, si invola verso la porta e trafigge sul secondo palo Bordeanu. Il portiere rumeno sventa la minaccia al 34’, respingendo il tiro da fuori di Marcatili. I marchigiani ripartono bene.
Al 39’, Napolano, migliore in campo in assoluto, è ancora imprendibile per la difesa di casa, si libera sulla sinistra e sfiora il secondo palo con un diagonale. Il raddoppio arriva al 44’: Napolano sigla la doppietta personale. Il diciannovenne attaccante prelevato dal San Marino riceve palla al limite, approfitta di un’indecisione di Casavecchia e D’Argenio e fa partire un fendente che si insacca nell’angolo basso alla sinistra di Bordeanu. Il primo tempo finisce con i padroni di casa ad attaccare senza costrutto.
Ripresa con la Pro Vasto costantemente in attacco, ma gli uomini di Edy Bivi sprecano tanto sotto porta, mentre il Grottammare, quando riesce a ripartire, sembra in grado di far male in qualsiasi momento. Pochi secondi dopo il calcio d’inizio, Pascalicchio, da sinistra, crossa per Pazzi, che prova la rovesciata. Palla alta. Al 4’, su una punizione dal limite, è lo stesso Pazzi a cercare il palo coperto dalla barriera, ma senza precisione. Sette minuti più tardi, ancora Pascalicchio mette in mezzo cercando Pazzi, che colpisce di testa verso il secondo palo, Pierri, che dal 1’ del secondo tempo ha rilevato uno spento Giannini, viene anticipato sulla linea. Poi, al quarto d’ora, è Domanico a deviare il rasoterra del nuovo entrato. Bivi, che tra il 12’ ed il 18’ ha fatto entrare Perfetti e Gallaccio al posto di Della Penna e Logrieco, passa al 4-2-4.
La pressione rimarrà costante fino al triplice fischio di Buttarelli di Ciampino come, del resto, l’imprecisione degli abruzzesi: al 20’, Perfetti spara altissimo da due passi. Sette minuti dopo, Pazzi mette al centro, testa di Pierri, fuori di un soffio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 613 volte, 1 oggi)