SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella prima giornata di manifestazioni per il gemellaggio tra le sezioni di Palidoro (Roma) e San Benedetto del Tronto dell’Associazione Nazionale Carabinieri, autorità militari, civili e religiose sono state ricevute in Comune dal sindaco Gaspari.
Hanno partecipato il generale Luciano Gottardo, comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, il generale Luigi Curatoli, comandante della Regione Carabinieri Marche, il generale Tito Baldo Honorati, ispettore regionale Anc Marche, i comandanti dei Carabinieri della provincia di Ascoli e di San Benedetto, l’ammiraglio di squadra Marcantonio Trevisani, comandante in capo del Dipartimento militare marittimo dell’Adriatico, il sottosegretario Pietro Colonnella, il viceprefetto Marisa Marchetti, gli ex deputati Gianluigi Scaltritti e Giuliano Silvestri, il vescovo della diocesi di San Benedetto Gervasio Gestori.
Tutti i convenuti hanno sono poi intervenuti nella tavola rotonda dal tema “Salvo D’Acquisto: amore e sacrificio, via per la beatificazione”, che si è svolta all’auditorium comunale. Alla manifestazione hanno assistito gli studenti di alcune classi del Liceo Classico “Leopardi” e Scientifico “Rosetti”. Tra i relatori padre Paolo Molinari, postulatore generale della causa di beatificazione del vicebrigadiere Salvo D’Acquisto, che offrì la propria vita in cambio del rilascio di 22 ostaggi dei tedeschi, il 22 settembre 1943.
Nel corso della tavola rotonda il sindaco Gaspari ha ricordato il legame profondo che lega la città di San Benedetto all’Arma dei Carabinieri, attraverso i sacrifici di Luciano Nardone, Isaia Ceci, Elio Fileni, cui sono state dedicate piazze, vie, steli, come pure, naturalmente, a Salvo D’Acquisto. Il sindaco Gaspari ha inoltre elogiato tutte le forze dell’ordine per l’opera costante e discreta che esse svolgono, e che rende la città di San Benedetto tra le più sicure e vivibili, così da stabilire un particolare legame di amicizia tra la città e le stesse forze dell’ordine.
Il gemellaggio proseguirà domenica – 7 ottobre- con la manifestazione alla rotonda “Salvo d’Acquisto” di Porto d’Ascoli: a partire dalle ore 9,30 ci sarà una cerimonia religiosa( a cui parteciperà anche la corale“G. Tebaldini”) e l’arrivo della marcia della solidarietà “dal Tirreno all’Adriatico”. Infine ci sarà un pranzo sociale dell’Anc all’hotel Sporting.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)