da Sambenedettoggi.it in edicola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aumenta la raccolta dei rifiuti differenziati grazie al contributo di alberghi e chalet. Ogni esercizio commerciale infatti quest’estate ha potuto usufruire del servizio “porta a porta” della Picenambiente, che ogni notte svuotava i contenitori con i materiali organici delle cucine e la carta.
All’origine di questo incremento c’è lo spostamento dei cassonetti dal lato ovest del lungomare verso le vie laterali. Queste le motivazioni dell’assessore all’Ambiente Paolo Canducci: «Una scelta fatta per ragioni di decoro – la Picenambiente conferma la diminuzione delle proteste per i cattivi odori, ndr – e per aumentare la percentuale di raccolta differenziata, adeguandoci alle richieste della legge nazionale».
I rifiuti umidi vengono trasformati in compost, cioè in fertilizzante agricolo, se e solo se sono di ottima qualità, cioè contengono solo scarti umidi. Quello degli esercizi turistici sambenedettesi è stato un compost di ottimo valore – anche economico – perché gli operatori commerciali hanno badato bene alla giusta separazione dei rifiuti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 508 volte, 1 oggi)