SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ruspe in spiaggia, pace fatta fra Comune e concessionari responsabili di abusi edilizi. Ma quale sarà la politica delle nuove regole per gli chalet? Anche per Giorgio Mancini di Sinistra Democratica si tratta di capire prima come dislocare le attività di ristorazione e di intrattenimento nella città, ovviamente previo nuovo Piano Regolatore generale e nuovo Piano di Spiaggia.
«Sono d’accordo con Daniele Primavera, se il lungomare non è considerato come il solo luogo per il divertimento estivo allora si può fare a meno di agevolare i concessionari di spiaggia più di quanto non sia stato fatto finora. Già ora molte cucine sono al limite delle norme».
Mancini, anch’egli operante nel settore del turismo, sostiene che proprio la “decongestione” del lungomare può rimediare a quella che giudica una penalizzazione per altre attività commerciali cittadine: «E’ un paradosso che ad agosto alcuni ristoranti distanti dalla spiaggia siano costretti a chiudere».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 817 volte, 1 oggi)