da Sambenedettoggi.it in edicola

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Chiarezza, trasparenza e condivisione su come si vuole e su come si vorrà procedere nella riorganizzazione sanitaria che andrà a interessare tutti i Comuni e quindi tutti i cittadini nella zona territoriale 12 dell’Asur». La chiede Benito Rossi, presidente del circolo Alleanza Nazionale di Porto d’Ascoli, con una lettera alla conferenza dei sindaci dei Comuni che fanno riferimento all’ospedale civile “Madonna del Soccorso”. E proprio il presidio sambenedettese che secondo Rossi rischia di venire depauperato di professionalità e specializzazioni, nell’ottica di un accorpamento dei servizi con il presidio di Ascoli che in Regione viene chiamato “area vasta”.
«Molti anni fa – afferma Rossi – la Statale Adriatica venne occupata dai cittadini perché l’ospedale rischiava il declassamento provinciale. Oggi corriamo lo stesso rischio? Siamo preoccupati perché non possiamo pensare di abbassare i livelli di qualità o privarci di strutture essenziali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 342 volte, 1 oggi)