SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tema della serata di riapertura è il “Ritorno…al futuro” per la nota birreria, fondata dai fratelli Giudici nel 1989.
Questa volta la formula Carlo ed Erminio Giudici si arricchisce dell’esperienza e dell’estro di un’altra coppia di fratelli, Vincenzo e Silvio Di Cecco, già titolari del “Chili Pepper”.
Da questo full d’assi dell’intrattenimento e della ristorazione sambenedettese (quattro giovani imprenditori, poco più che trentenni) nasce la nuova proposta: un locale completamente rinnovato nell’estetica e nel concept.
L’offerta si presenta con una doppia formula, da un lato tradizionale con pizza e steak house e dall’altro cucina fusion, per gli amanti del multietnico. Piatti da tutto il mondo, abbinati a una selezione accurata delle migliori birre.
La serata inaugurale di giovedì – accompagnata dalle note chillout, house e fusion del dj milanese Marco Coccia e da bellissime ragazze immagine – vuole essere un primo colpo d’occhio ammiccante al nuovo Misus.
«Come una bella donna che si lascia guardare – dice Vincenzo Di Cecco – mostreremo il nuovo volto del Misus Fusion Restaurant e da venerdì 5 ottobre riveleremo la vera anima del locale, che risiede nel menù, ricco ed esclusivo».
Le sorprese non finiscono. Sono già previsti diversi appuntamenti nel corso della stagione: due serate di intrattenimento speciale a settimana, garantite da uno staff molto affiatato.
Lo spirito festaiolo del vecchio Misus promette di rivivere nella Riviera che ama divertirsi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.178 volte, 1 oggi)