ALBA ADRIATICA – Villa Flaiani, uno degli edifici storici di Alba Adriatica, verrà presto restaurata e tornerà agli antichi splendori. La Cassa Depositi e Prestiti ha infatti elargito al Comune la somma di 947 mila euro per i lavori di ristrutturazione. A questi si aggiungeranno anche i 486 mila euro provenienti da un finanziamento regionale, le cui condizioni di erogazione però sono correlate al fatto che entro il 31 dicembre prossimo dovrà essere individuata la ditta appaltatrice dei lavori. Dopo la presentazione del progetto esecutivo, avvenuto in Comune lunedì 24 settembre, si procederà già dai primi di ottobre con l’istituzione della gara d’appalto, per rientrare nei tempi stabiliti dalla Regione con l’assegnazione dei lavori alla ditta vincitrice.

Il recupero di Villa Flaiani è iniziato simbolicamente questa estate quando, in occasione dei festeggiamenti del cinquantenario di Alba Adriatica, è stato inaugurato il parco comunale di 7 mila metri quadri che circonda l’edificio. La villa è sottoposta ai vincoli di legge sulla salvaguardia dei beni culturali, per cui i lavori di restauro dovranno attenersi a dei criteri ben precisi. I locali dell’abitazione, una volta resi di nuovo funzionali, verranno utilizzati dal Comune in parte come centro di aggregazione culturale, per eventi e manifestazioni e in altra parte come possibile polo museale.

Un plauso dunque alla città di Alba Adriatica e a chi si è adoperato per il recupero di Villa Flaiani. A San Benedetto, ad esempio, Villa Rambelli resta desolatamente abbandonata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 686 volte, 1 oggi)