SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I problemi della mafia siciliana diventano argomento di dibattito all’interno della Rassegna Libero Bizzarri: nella giornata di oggi, lunedì 24 settembre, dedicata ai temi del diritto alla legalità, alle pari opportunità e al lavoro, ospite d’onore sarà Rita Borsellino, sorella del magistrato assassinato nel 1992.
La manifestazione, che avrà luogo a partire dalle ore 21 presso il Teatro delle Energie di Grottammare, vedrà Rita Borsellino intervenire dopo la proiezione del documentario in concorso Un’altra storia di Marco Battaglia, Gianluca Donati, Andrea Zulini e Laura Schimmenti. Il documentario, ambientato in Sicilia, ripercorre lo scontro elettorale del 2006 per la presidenza della regione tra Rita Borsellino, oggi impegnata a contrastare le organizzazioni mafiose e Totò Cuffaro, indagato per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra.
Dopo il dibattito saranno proiettati i documentari fuori concorso: Le Famiglie Arcobaleno, di Nadia Dalle Vedove e Lucia Stano, che affronta il tema dell’omosessualità attraverso l’impegno e l’esperienza dell’associazione Genitori Omosessuali Famiglie Arcobaleno; Qu’ils soient heureux jusq’à la fin des temps, di Alessandro Grisolini e Bernard Vandal e Vogliamo anche le rose, di Alina Marazzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)