Centobuchi-Cologna Paese 1-1
CENTOBUCHI: Merletti, Tocchi, Pesce, Corradetti, Cameli, Pinciarelli, Fuduli (68′ Troli), Simoni (76′ Centofanti), Vidallè, Cacciatore, Costescu (65′ De Amicis). A disposizione: Di Giacomo, Cesani, Calvaresi, Di Giuseppe.  Allenatore:
Marocchi.
COLOGNA PAESE: Recchiuti, Ippoliti, Ettorre, Di Cola, Cristofari, Palantrani, Capretta (91′ Ferretti), Obbedio, Croce, Di Nicola (76′ G. Francia), A. Francia.
A disposizione: Bagalini, Potacqui, Valentini, Iezzi, De Giglio.  Allenatore: Fani.
Arbitro: Mariani di Aprilia.
Reti: 56′ Capretta (CO), 64′ Cameli (CE).
Espulso: al 48′ l’allenatore ospite Fani.
Ammoniti: Obbedio, Ippoliti, Di Cola (CO), Cameli, Vidallè e Simoni (CE).
Angoli: 7-2.
Spettatori: 350 circa. Una cinquantina quelli provenienti dall’Abruzzo.
MONTEPRANDONE – Quarto pareggio consecutivo in altrettante partite giocate per il Centobuchi che al Comunale si fa stoppare dal Cologna Paese. Ma a differenza dell’ultima sfortunata gara casalinga contro il Campobasso stavolta il risultato è più che giusto. Gli uomini di Sestilio Marocchi in effetti si sono trovati al cospetto di una signora squadra, quadrata e ben disposta in campo, sempre pronta ad annullare il gioco avversario.
La squadra marchigiana, in tenuta rossa per dovere di ospitalità, ha presentato subito l’ultimo arrivato, l’ex ala destra del Gubbio Pasquale Fuduli, il quale tradito forse dalla troppa generosità è stato costretto a uscire anzitempo per un infortunio al ginocchio. Primo tempo avaro di emozioni con le due squadre bloccate. Cologna Paese concentrato in difesa e pronto a ripartire, locali incapaci di offendere seriamente.
Nella prima frazione di gioco da segnalare al 29’ un colpo di testa fuori misura di Di Cola, un cross dalla destra di Tocchi sul quale si avventa alzando di testa sopra la traversa Costescu (34’) e, proprio sul finire di tempo, un contropiede ospite con Croce lanciato a rete che tenta di saltare Merletti, il quale gli si oppone alla grande.
Ripresa invece molto più gradevole e ricca di episodi. Già al 47’ l’ennesimo fuorigioco sbandierato agli ospiti porta all’espulsione per proteste del tecnico Fani (che poi all’81’ verrà raggiunto fuori dal campo dal suo secondo, cacciato sempre per proteste).
Al 50’ un “velo” di Vidallè porta Fuduli in condizioni di battere a rete ma la sua conclusione, seppur forte e ravvicinata, è troppo centrale. Un minuto dopo Francia si accentra e batte a rete, ma Merletti con i pugni smanaccia. Al 56’ contropiede di Croce che si invola e a tu per tu con l’estremo locale calcia a rete: Merletti respinge, ma sulla ribattuta Capretta è lesto a infilare la porta avversaria.
La reazione del Centobuchi si concretizza solo al 64’ quando con una splendida rovesciata Cacciatore rimette il pallone in mezzo sul palo destro dove Cameli, appostato, realizza. All’82’ gli uomini di Marocchi sfiorano il vantaggio con una precisa conclusione a girare di Vidallè e un miracolo in tuffo di Orecchiuti. C’è ancora il tempo per una conclusione al volo di Capretta di poco alta e per un rasoterra da fuori area del nuovo entrato De Amicis che finisce di poco a lato.
Non succede più nulla nei restanti minuti, compresi i 4’ di recupero. Ne esce un risultato che tutto sommato non scontenta nessuna delle due squadre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 724 volte, 1 oggi)