SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovanni Mariotti, autore di “Storia di Alì”, e Luciano Canfora, con  la sua ultima opera “Esportare la libertà”, sono i vincitori del Premio Riviera delle Palme, XXIV edizione.
Questi scrittori hanno ottenuto il favore di lettori-elettori scelti tra nomi importanti della cultura, studenti e loro docenti, abitanti di diversi quartieri cittadini, soci del Circolo e gli acquirenti delle opere finaliste alla mostra mercato allestita in estate.
Il concorso è stato organizzato con dedizione e  passione dal Circolo culturale Riviera delle Palme.

«Questo premio – afferma l’avvocato Silvio Venieri, Presidente del Circolo – si dimostra un’idea vincente per partecipazione popolare e perchè invita i giovani a leggere. E’ un evento importante per lo sviluppo, non solo culturale, della nostra città e del Piceno».

“La Storia di Alì” (Marsilio Editori) si è aggiudicato il premio per la narrativa 2007. Il libro  racconta la storia di Alì, un ragazzino che, dopo tanto viaggiare, sofferenze, violenza e discriminazioni, conosce l’amore quello vero. Una storia sui musulmani diversa, fatta di candore e coraggio.
“Esportare la libertà. Il mito che ha fallito”(Mondadori)ha vinto nella sezione saggistica. Si tratta di un ragionamento sulle guerre e soprattutto sui motivi veri che le hanno fatte scoppiare. Cominciando da Atene e Sparta, Canfora passa ad analizzare, con fonti reali senza mai banalizzare, la Francia rivoluzionaria, il “grande gioco” per l’Afghanistan, il Cile di Allende “liberato” da Pinochet ed infine l’Iraq “liberato”da Saddam.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 490 volte, 1 oggi)