SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Difficile fare il presidente: ci metti i soldi e l’impegno e alla fine ti ritrovi al punto di partenza. Un punto in quattro partite (poi se ne perse un’altra ancora) un anno fa, un punto in quattro partite anche stavolta. Con l’aggravio di una squadra costruita meticolosamente al calciomercato, seguendo le indicazione di un allenatore acclamatissimo fino a poche settimane fa. Con contratti, stavolta, pluriennali, o con prestiti con diritto di riscatto, per lo più.
«Bisogna capire i motivi di queste sconfitte» afferma Gianni Tormenti, «anche perché la squadra gioca bene per dieci minuti, poi si spegne». Per il momento, comunque, è stata confermata la piena fiducia al duo Ugolotti-Natali.
«Un anno fa ci siamo trovati nella stessa situazione ma siamo stati sempre convinti che alla fine saremmo venuti fuori. Stavolta abbiamo seguito le indicazioni dell’allenatore e del direttore sportivo, che sono fiduciosi nelle qualità del gruppo, e noi ci fidiamo di loro».
«Qualcosa dovrà scattare» termina Tormenti, «Ugolotti mi ha detto che apporterà delle modifiche, anche perché ha 27 giocatori in rosa e quindi chi non merita non giocherà».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.159 volte, 1 oggi)