ASCOLI PICENO – Marco Ahmetovic è uscito dal carcere di Marino del Tronto. Il suo nome è tristemente noto all’opinione pubblica del Piceno dal 23 aprile scorso, quando totalmente ubriaco alla guida del suo furgone travolse e uccise quattro adolescenti a bordo dei loro scooter sulla strada fra Appignano del Tronto e Castel di Lama.
Il 22enne andrà agli arresti domiciliari in un appartamento di San Benedetto del Tronto. Così ha stabilito il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ascoli, Annalisa Gianfelice, alla ripresa dell’udienza del processo contro il nomade.
La Procura non aveva espresso parere favorevole alla scarcerazione. Ahmetovic pochi giorni fa era stato raggiunto in carcere da un altro ordine di arresto, perché risultato tra i complici di una tentata rapina effettuata il 10 novembre 2006 all’ufficio postale di Maltignano.
A identificarlo e a denunciarlo alla magistratura è stato il Nucleo operativo dei Carabinieri del Comando provinciale di Ascoli Piceno, sulla base dell’esame del Dna compiuto dal Ris di Roma sui passamontagna e sugli abiti lasciati da Ahmetovic e dai due compagni nell’automobile usata per il reato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.044 volte, 1 oggi)