SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una poesia per Giovannino Dell’Olio, il marinaio sedicenne morto all’interno del peschereccio biscegliese Nuova Santa Barbara finito per ragioni ancora da chiarire contro gli scogli del porto.
L’ha scritta l’atleta sambenedettese Pasquale Carminucci, campione di ginnastica e insieme al fratello Giovanni componente della squadra medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Roma 1960.
A causa della tragedia l’amministrazione comunale di San Benedetto ha annullato la manifestazione natatoria “Da punta a punta – Primo memorial Giovanni Carminucci”, prevista per sabato 15 settembre.
Di seguito il testo composto da Pasquale Carminucci.

“Da punta a punta”

Non so il tuo nome,
non conosco il tuo viso,
ti chiami sedici anni
e hai perso la vita.
Cullato da mare,
come bimbo in fasce,
i tuoi sogni futuri
più veloci dell’onda,
sedici pagine scritte
per sposar la morte,
tante pagine bianche
per coprire il tuo corpo

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.059 volte, 1 oggi)