SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due volti nuovi, tante cessioni, un allenatore che è tornato in riva all’Adriatico dopo più di un lustro. La Joints Basket Club San Benedetto guarda al prossimo campionato di Serie B2 al via sabato 22 settembre (trasferta in quel di Urbino) con il consueto ottimismo.

Nella mattinata odierna (sabato) il club rossoblu si è presentato a stampa e tifosi allo Chalet Promenade. Il presidente Tonino Valori ha accolto gli ultimi acquisti, Cristian Martinez (guardia), che sostituirà Federico Riccardi, accasatosi a Marzocca, e l’ex Cuneo, il pivot argentino Daniel Amedeo Zattin, il quale però sarà in Italia solo dalla prossima settimana.

Non è invece ancora stato perfezionato l’acquisto di Alessandro Bolognesi: il play classe ’88 del Porto Sant’Elpidio Basket avrebbe comunque dato il suo assenso per vestire il rossoblu. Staremo a vedere. E a proposito di giovani Luca Camerano, Carlo Pulcini e Alberto Pulcini, agli ordini di coach De Santis dall’inizio della preparazione, giocheranno anche in serie D, in prestito alla Juniopr Grottammare, società “satellite” della Joints, grazie al doppio tesseramento.

Tra le novità in casa Joints anche quella di Virgilio Bertola, allenatore benemerito e istruttore nazionale di minibasket. Presto intanto dovrebbe esserci un cambiamento anche per quel che concerne lo sponsor: la Joints lascerà il posto alla società Adriatica Bitumi.

Gli obiettivi della squadra? «Puntiamo ai play off – ha risposto coach De Santis – Speriamo insomma di ripetere i risultati ottenuti da circa 5/6 anni. Ho impostato la squadra sulla velocità, senza mantenermi rigido nell’esecuzione degli schemi. Anche i ragazzi dovranno mettere la loro inventiva nelle partite. Siamo curiosi di scoprire quanto possa valere Zattin, questo argentino di cui tutti parlano bene. Vedremo».

Il presidente Valori d’altro canto, rivolto all’assessore comunale allo Sport Eldo Fanini, ha inteso sottolineare la mancanza di strutture sportive nella nostra città: «Il problema più grosso è che ci vogliono circa 20 giorni per giudicare la preparazione dei ragazzi e fino ad ora, con il campionato alle porte, abbiamo fatto solo due allenamenti al palazzetto. Ci vogliono più risorse garantendo le strutture e stabilendo delle priorità di utilizzo. La Joints per esempio, visti gli obiettivi, ha dato la precedenza alla Mail Express, dando la disponibilità per lasciargli usare di più il PalaSpeca. Spero che le altre società sportive facciano lo stesso nei nostri confronti. Non si può avere una giusta preparazione spostando i ragazzi da una parte all’altra, chiedendo in prestito strutture – a volte inadatte – alle altre città».

Fanini, pungolato, ha cercato di rassicurare la dirigenza rossoblu: «Stiamo facendo tutti gli sforzi possibili per creare nuove strutture sportive, e per evitare il sovraffollamento nell’utilizzo di quelle vecchie. Abbiamo preso un impegno che manterremo».

Questa, infine, la rosa 2006-2007: Ciardelli Francesco (ala), Zattin Daniel (pivot), Valori Domenico (play-guardia), Falà Fabio (ala), Mattioli Francesco (guardia-ala), Martinez Cristian (guardia-ala), Ciccorelli Riccardo (ala-pivot), Camerano Luca (play), Pulcini Carlo (play), Pulcini Alberto (guardia), Cameli Matteo (ala-pivot). Coach: Sergio De Santis.

Completano lo staff tecnico Virgilio Bertola (coordinatore) Simone Carloni (vicecoach), Domenico Valori, Francesco Teresi, Mauro Corradetti, Antonio Pieramico (coach settore giovanile), Erika Racamato (responsabile minibasket). Lo staff societario infine, include i vicepresidenti Paolo Tartaglini e Francesco Mattioli, il dirigente responsabile Ugo Orzincolo e il direttore sportivo Fabio Carloni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.970 volte, 1 oggi)