MONTEPRANDONE – Giocare un buon calcio, dominando praticamente dall’inizio alla fine, senza però incamerare i 3 punti. Il mondo, a volte, sembra andare alla rovescia.
Il Centobuchi dopo due partite si guarda indietro: la sensazione, nitida (anche troppo), è che altre due lunghezze in classifica – si sommerebbero alle due che ci sono adesso – avrebbero rispecchiato meglio l’inizio di stagione. Buono l’esordio a Città Sant’Angelo, strepitosa la prima davanti al pubblico amico: tutta un’altra storia rispetto all’avvio di campionato, timido e impacciato, dell’anno scorso.
I rimpianti, tutti o quasi, fanno riferimento alla partita di domenica scorsa: Campobasso annichilito, capace di rendersi pericoloso sì e no un paio di volte, con bomber Molino – uno che dalla sua ha circa 300 presenze tra cadetteria, C1 e quarta Serie; mica l’ultimo arrivato – impotente al cospetto di un Centobuchi in palla.
«C’è sicuramente tanto rammarico per il risultato – commenta mister Marocchi alla ripresa degli allenamenti (domenica i suoi renderanno visita alla Maceratese) – avremmo meritato ampiamente di vincere la partita, ma è andata così e dobbiamo farcene una ragione. Non ho nulla da rimproverare ai miei, se non l’aver cercato forse con troppa insistenza il 2-0. Avremmo magari potuto gestire meglio il vantaggio, mancava poco alla fine dell’incontro. Abbiamo buttato via un successo sacrosanto». Tanto da far esclamare al tecnico dei molisani Di Nola: «Il Centobuchi avrebbe meritato di vincere. Ritengo quella biancoceleste una delle accreditate alla promozione». Si vedrà.
Intanto tra i più rammaricati per il pari di domenica c’è Jonathan Vidallè. L’attaccante di Buenos Aires, che dopo i gol in Coppa Italia era riuscito a sbloccarsi anche in campionato, all’88’ è stato lo sfortunato protagonista di un’autorete, la prima della sua carriera, che ha permesso ai molisani di tornare a casa con un punto in saccoccia.
«Sono molto amareggiato per questo episodio, mi dispiace soprattutto per i miei compagni, avrei voluto festeggiare con loro la nostra prima vittoria in campionato. Abbiamo giocato una grande partita, facendo vedere al nostro pubblico un buon calcio e meritando appieno i 3 punti. Purtroppo ci è andata male».
Ha collaborato Giordano Novelli

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)