SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Benedetta la zampata di Domenico Marino. La Samb si aggrappa all’opportunismo del centrocampista siciliano per mettere in cascina il primo punto della stagione. L’attacco insomma continua a non convincere, se è vero, come è vero, che dopo tre domeniche la squadra rossoblu ha iscritto a referto la miseria di due gol. Peggio hanno fatto solo Pistoiese e Pescara.

GOLEADOR. Comanda sempre Di Gennaro: l’attaccante campano, a quota 4, da il là alla rocambolesca rimonta del Gallipoli sul Sorrento. Non stanno a guardare Mastronunzio, che con una doppietta – sono i suoi primi gol in biancorosso – regala all’Ancona il successo sull’ambiziosa Lucchese di Gianluca Zanetti. Gol pesanti anche per Di Napoli (e sono due) e Ferraro (l’ex Ascoli sale a quota 3) che imprimono la firma sulla goleada della Salernitana ai danni dell’Arezzo.

Merita la copertina pure il difensore del Martina Giovanni Bruno, che con una doppietta consente ai pugliesi di rimontare il doppio svantaggio al cospetto di una Juve Stabia sprecona.

Primo gol con la maglia del Perugia per Califano, che contribuisce a regalare ai Grifoni la seconda vittoria stagionale. La capolista Potenza invece – i lucani, con 7 gol) detengono il secondo attacco del girone, dietro a Gallipoli e Salernitana (a quota 8) – si fa bastare le invenzioni di Berretti e Konte, decisivi nell’ultimo quarto d’ora.

STATISTICHE. Ben 26 i gol messi a segno nel corso della domenica appena archiviata: è il dato più alto da inizio stagione. Cinque le vittorie interne, quattro i pareggi (un solo 0-0, quello di Pistoia tra gli arancioni e il Taranto) e nemmeno un’affermazione fuori casa.

Due i rigori assegnati, peraltro tutti a favore dell’Arezzo, che a Salerno è riuscito ad accorciare le distanze ma non a evitate una sconfitta comunque rotonda (4-2).

Quarantaquattro i cartellini gialli, 6 le espulsioni, compresa quella del capitano rossoblu Fabio Tinazzi, che dovrà dunque saltare la trasferta di domenica prossima all’Adriatico di Pescara (non sarà dell’incontro nemmeno il difensore biancazzurro Pomante, espulso a San Giovanni Valdarno). E la Samb, con il rosso di domenica pomeriggio, è balzata in testa – si fa per dire – alla classifica delle squadre più cattive (o ingenue?) del girone B.

Questa nel dettaglio la classifica marcatori dopo la 3a giornata.

CLASSIFICA MARCATORI

4 gol: Di Gennaro (Gallipoli)

3 reti: Ferraro (Salernitana)

2 gol: Maglietta, Mastronunzio (Ancona); Ginestra (Gallipoli; 2 con il Perugia); Berretti, Delgado (Potenza); Morello (Gallipoli); Giorgetti (Lanciano); Bruno (Martina); Di Napoli (Salernitana); Martinetti (2 rig.) (Arezzo)

1 gol: Morini, Marino (Samb); Rizzato (Ancona); Togni (Arezzo); Espinal, Russo (1 rig.), Bischeri, Basso, Borghetti (Crotone); Di Miceli, Cini, Horvath (Gallipoli); Lauria, Wilker, Bonvissuto (Lanciano); Giglio (1 rig.), Bolzan, Nocentini (Lucchese); Amodeo (1 rig.), Pippi (Massese); Dettori, Konte, Galantucci (Potenza); Masini, Soligo, Ciarcià (Salernitana); Fragiello, Maiorano, Maury (Sorrento); Mancini, Dionigi (Taranto); Cesaretti, La Fortezza (1 rig.) (Sangiovannese); Favasuli (Martina); Guerri (Pistoiese); De Lucia (Pescara); Califano, Rizzo (Perugia); Olorunkele, Di Berardino (Juve Stabia)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)