SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «L’importante era muovere la classifica, anche se c’è un pizzico di dispiacere perché ci tenevamo a vincere. Credo che alla squadra manchi solo il risultato pieno: ci darebbe una grossa iniezione di fiducia».
Stefano Visi prova a spiegare il momento della sua Samb, ancora troppo brutta per essere vera. Poche idee e gioco che fatica a decollare. Il portiere di Pedaso la vede così: «Il Lanciano ha avuto la fortuna di non aver fatto la preparazione per intero: normale che fossero più freschi e in lucidi. Noi comunque li abbiamo messi in difficoltà, fermo restando che sulle palle inattive abbiamo sofferto».
Fuori Bindi, dentro Visi. L’ex Giulianova torna su un concetto già espresso nel recente passato: «Prima dell’inizio del ritiro avevo parlato con la società e con il mister: erano stati chiari con il sottoscritto. Se questa squadra vuole fare qualcosa di importante credo che si debba pensare al collettivo e non agli interessi personali. Cercherò di mettere sempre in difficoltà il mister, ma se dovessi restare fuori non protesterò mai».
Anche Davis Curiale lotta domenica dopo domenica per una maglia da titolare con Alteri: «Se in Nazionale giocano assieme Toni e Gilardino, non vedo perché non possiamo farlo noi. Comunque starà al mister fare determinate scelte». Poi un giudizio sulla partita: «Il Lanciano ci attaccava molto alti, lasciandoci poco spazio per giocare. Credo che il pareggio sia giusto, nella ripresa ci siamo stati solo noi in campo. Peccato per il palo che ho preso sul finire, non sono stato fortunato».
Domenico Marino è felice per il gol, molto meno per il risultato «E’ stata una gara difficile; il Lanciano ci ha fatto sudare parecchio, forse abbiamo patito l’assenza di Giorgino. Palladini nell’ultimo scorcio di gara ci ha dato una mano».
Capitan Tinazzi invece commenta la sua espulsione: «Ritengo sia stata ingiusta, dal momento che non ho detto nulla di grave all’arbitro. Non siamo stati fortunati nemmeno stavolta, il Lanciano nel primo tempo ha tirato una sola volta verso la porta di Visi. Comunque l’importante è muovere la classifica, se non prendevamo punti la situazione si sarebbe fatta pesante».
Infine Michael Cia: «Alla nostra squadra manca ancora quel qualcosa per vincere le partite, non saprei bene dire cosa, però una cosa è certa: abbiamo dato tanto. C’è anche stata una buona reazione dopo il vantaggio del Lanciano. Ci tenevamo a fare bella figura davanti al nostro pubblico, che è veramente fantastico. E’ difficile trovare tanta gente sugli spalti in serie C».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.252 volte, 1 oggi)