Bruno Gabrielli, coordinatore di Forza Italia, risponde a Palmiro Merli che ieri, con una nota al nostro giornale, aveva rinfacciato al forzista ed ex assessore (giunta Martinelli) le stesse colpe che ora vengono addossate al sindaco Gaspari.
«Senti chi parla», il succo delle accuse rivolte a Gabrielli. Insomma un altro esempio di mala politica senza distinzioni: lo volevate fare voi, adesso lo facciamo noi. Il solito modo di sfruttare il potere tenendo a debita distanza il parere dei cittadini.

di Bruno Gabrielli*

«Non bastavano i capigruppo centurioni a difendere l’operato di questo sindaco, ora anche ex assessori vengono in aiuto. E’ il caso dell’ex assessore ai lavoretti pubblici Palmiro Merli che inveisce contro il sottoscritto per aver denunciato un’altra priorità enunciata in campagna elettorale e poi dimenticata dal Sindaco Gaspari: l’istituzione della farmacia comunale.
Il sottoscritto crede nelle capacità dei privati e pertanto non ritiene necessaria la presenza di una farmacia comunale, ma ciò non toglie che questa doveva essere uno dei primi impegni da concretizzare nei primi 180 giorni dall’insediamento da questa amministrazione, al pari del Palacongressi e della Piazza di San Pio X.
Eppure ad oggi nulla di fatto, anzi abbiamo assistito ad un clamoroso dietro front al momento di deliberare in Giunta l’atto che avrebbe consentito l’aggiornamento della pianta organica delle farmacie comunali.
Vorrei spiegare al compagno Palmiro che il sottoscritto non ha nulla da rimproverarsi riguardo la vendita ai privati della farmacia comunale situata a Porto D’Ascoli. Infatti la stessa, seppure ora di proprietà privata, è rimasta dov’era senza creare disagio alcuno ai residenti. Capisco che per qualcuno la proprietà privata degli altri è considerata alla stregua di un reato…
Spieghi Merli ai cittadini come mai la tanto invocata farmacia comunale non è stata ancora realizzata e soprattutto ci dica se ciò avverrà mai. Spieghi inoltre come mai il Palacongressi che doveva tornare nelle mani pubbliche ora è più che mai saldo in quelle private, laddove cioè l’avevamo lasciato noi del centrodestra. Spieghi infine, come quando e se verrà realizzata la Piazza di San Pio X. E’ facile fare promesse in campagna elettorale, il difficile viene dopo nel tramutarle in fatti»

*Coordinatore di Forza Italia

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)