SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la vittoria di Coppa Italia, la Samb oggi è tornata ad allenarsi: presenti anche Cia e Bindi, impegnati nei giorni scorsi con la Nazionale Under 20, mentre sono rimasti fermi Galeotti e Moi. Il primo ha ancora dei problemi per la distorsione alla caviglia che lo ha costretto, a Taranto, ad uscire alla fine del primo tempo; il secondo, a Giulianova, ha rimediato una botta al ginocchio. Ma i due dovrebbero essere recuperabili per la gara di domenica prossima contro il Lanciano.
Anche se in questi giorni si è parlato spesso di possibili modifiche allo schema di gioco (il 4-2-3-1), difficilmente Ugolotti abbandonerà questo modulo, a favore, magari, del 4-4-2.
«Alteri deve trovare la giusta condizione» spiega Ugolotti, che aggiunge, in riferimento al ballottaggio tra l’ex Pistoiese e il giovane Curiale: «Noi giochiamo in un certo modo, ma non è detto che nel corso della partita non possano giocare assieme, o alternarsi». Tra le righe: Alteri partirà titolare, Curiale verrà buono a gara iniziata.
«Anche perché abbiamo recuperato Olivieri, mentre Morini è in crescita» spiega Ugolotti. Che probabilmente, vive con particolare sentimento la partita di domenica prossima contro la capolista Lanciano: un passo falso getterebbe l’ambiente rossoblu nello sconforto. Anche perché se un anno fa, nella stessa situazione, non faticammo a criticare l’allenatore di turno (Calori) per l’approssimazione con cui veniva schierata la squadra (4-3-3 a Lanciano con Diagouraga esterno destro di centrocampo…), sarebbe più difficile dire lo stesso di Ugolotti, almeno per quanto visto fino ad ora.
Domani la Samb si allenerà al Ciarrocchi, nel pomeriggio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.105 volte, 1 oggi)