SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Sorprendono alcune considerazioni di qualche “voltagabbana” ex assessore che rinnega ogni giorno le decisioni prese collegialmente dalla vecchia giunta Martinelli». E’ la presa di posizione di Marco Lorenzetti, consigliere comunale dell’Udc ed esponente della giunta Martinelli promotrice del project financing che, almeno finora, non ha di certo portato fortuna al Palacongressi.

«Mi sento di difendere molte delle scelte fatte e il programma da noi svolto, compreso il project Financing per il completamento di un’opera incompiuta dalla precedente amministrazione Perazzoli con i soldi dei contribuenti», rivendica Lorenzetti, ripercorrendo la gamma di “privatizzazioni” portate avanti dalla passata giunta (farmacia comunale, Centro Agroalimentare, edifici comunali).
«Alcuni obiettivi sono stati raggiunti, altri sono in itinere, altri non sono stati raggiunti a causa di forze politiche che cambiavano idea a secondo degli umori del momento», è il punto di vista di Lorenzetti.
Che aggiunge di attendere gli esiti della magistratura ordinaria sugli eventuali errori tecnici compiuti dagli uffici tecnici del Comune.
«Il Palacongressi conserverà la sua vocazione, diceva Gaspari al momento della sua elezione. Oggi – accusa l’esponente Udc – il sindaco non solo ha proseguito l’iter della nostra vecchia amministrazione ma non è stato capace nemmeno di gestire il semplice Auditorium Comunale, dato in gestione anch’esso a privati».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 626 volte, 1 oggi)