CUPRA MARITTIMA – Continua il successo del Cupra Musica Festival. Lunedì sera a Villa Boccabianca una sala gremita ha assistito al concerto “Tango e jazz“, in cui il musicista Daniele Di Bonaventura, accompagnato dai solisti dell’Accademia Adriatica, si è esibito in un’esecuzione musicale in cui jazz, tango e folclore si sono fusi in un’unica rappresentazione. L’esibizione è stata esaltata anche dall’utilizzo, da parte dell’artista, del bandeon, uno strumento musicale di origine tedesca.
«Sembra che il bandeon – ha dichiarato Di Bonaventura – sia nato in Germania per sostituire l’armonium nelle chiese povere; arriva in Argentina in seguito ai flussi migratori intorno alla fine dell’800 e qui all’inizio sostituisce il flauto nelle orchestre di tango. Così ad un ritmo profano si aggiunge un suono liturgico creando una notevole forza nostalgica ed espressiva».

Il Cupra Musica Festival prosegue mercoledì 5 settembre. In mattinata, a partire dalle ore 9, presso la Cappella di Villa Vinci Boccabianca, si terrà un concerto dedicato alla viola a cura del maestro Luca Ranieri e dei suoi allievi. A seguire il critico d’arte Mirella Ruggeri presenterà le opere dell’artista Sandro Bartolacci. La mattinata si concluderà con un aperitivo.
In serata, alle ore 21, i locali della villa ospiteranno un concerto dedicato alla musica di Bach, Beethoven e Brahms. Presso Villa Boccabianca è possibile in questi giorni visitare anche la mostra di liuteria, che chiuderà venerdì 7 settembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.920 volte, 1 oggi)