SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sostenuta dal calore dei sambenedettesi, accorsi in massa in Piazza Giorgini, la Mail Express Volley domenica 2 settembre ha presentato ufficialmente a stampa e autorità lo staff tecnico e dirigenziale, nonché le squadre che affronteranno gli impegnativi campionati in B2 e Serie D, unitamente ai giovani talenti delle formazioni Under 13, 14, 16 e 18.
Il pomeriggio è stato magistralmente condotta da Giuseppe Moriconi, responsabile del settore giovanile, coadiuvato dalla musica del gruppo dei Simpatia, che ha fatto ballare pubblico e giocatori.
Tra gli invitati il sindaco Giovanni Gaspari, il sottosegretario agli Affari regionali, Pietro Colonnella, Aldo Sabatucci del Coni, Franco Brasili della FIPAV e l’assessore comunale allo sport, Eldo Fanini, che ha detto: «Faccio i miei complimenti per la promozione in B2. La vittoria del campionato non è solo merito dello sponsor ma di una struttura societaria forte e anche dei ripetuti allenamenti effettuati nelle strutture messe a disposizione dal Comune. La città tutta punta moltissimo sulla Mail Express».
A proposito di strutture sportive, il sindaco Giovanni Gaspari ha rassicurato i presidenti Bachisio Ledda e Mario Bianconi: «Vorremmo che la pallavolo sia il secondo sport cittadino e, per ottenere questo risultato è necessario fare degli interventi per migliorare le strutture sportive: intanto verranno spesi circa 60/70 mila euro per il PalaSpeca, per ottimizzarne l’insonorizzazione, poi vorremmo creare una cittadella dello sport, con la realizzazione di luoghi appropriati dove raggruppare le attività sportive. Intanto cercheremo di mettere a disposizione nella zona sud di Porto d’Ascoli una nuova palestra».
Franco Brasili ha invece voluto sottolineare: «C’è qualcosa di nuovo oggi a San Benedetto…anzi di antico: è una grande tradizione che sta puntando in alto. A Bachisio Ledda e ad Alessandro Brutti (coach della prima squadra maschile, ndr), si deve dare il merito di aver dato una nuova forza propulsiva e migliori capacità tecniche alla squadra». Ma quale sarà l’obiettivo della Mail Express per il prossimo anno? Lapidario il commento di mister Brutti: «La promozione. La mia squadra è una macchina con un motore a 12 cilindri che non aspetta altro di essere spinta al massimo».
Anche il patron Ledda, per chiudere, si lancia in un paragone automobilistico: «Il nostro allenatore ha in mano una Porsche che deve vincere il campionato perché, stando ai giocatori che ha a disposizione, appartiene a una categoria superiore. Stiamo crescendo ancora e ci auguriamo di poter essere la seconda squadra a San Benedetto, per risultati e seguito. Il volley dovrà essere una colonna portante per questa città, come lo è il calcio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 839 volte, 1 oggi)