Porto d’Ascoli-Pagliare 0-1
PORTO D’ASCOLI: Induti M, Novelli, Induti A, Filipponi Se (77’ Piergallini), De Marco (77’ Grilli), La Riccia, Fiorino, Maurizi, Di Filippo, Rocchi, Sansoni (77’ Straccia). A disposizione: Filipponi Si, Pasqualini, Pasquini, Roma) Allenatore: Deogratias.
PAGLIARE: Cicconi, Cestini, Paolini (46’ Chiappini), Palumbo (46’ Buondi), Ciribè, Di Nicolò (46’ Ottaviani), Konica, Fioravanti (71’ Nespeca), De Berardinis (62’ Paponi) Seghetti, Aloisi. A disposizione: Di Gaetano, Castelli. Allenatore: Pierantozzi.
Arbitro: Cudini di Fermo.
Marcatore: 75’ Nespeca.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Legge vecchia quanto il calcio: segna l’ex di turno e decide la partita. Una punizione di Nespeca regala al Pagliare la prima gioia della stagione, nella sfida di Coppa Marche giocata al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Tanto rammarico invece in casa biancoceleste.
Un primo tempo vivace per i padroni di casa vicini più volte al vantaggio.Trascorrono soltanto 19 secondi infatti e Rocchi, ben imbeccato da Sansoni, di prima intenzione costringe Cicconi a salvarsi in angolo. Dalla bandierina la conclusione dello stesso Sansoni termina fuori.
All’8’ la difesa biancoceleste si lascia sorprendere, ma Seghetti non inquadra la porta. Ci prova Maurizi al 15’, con un velenoso diagonale che lambisce il palo. Seghetti torna di nuovo dalle parti di Induti, il quale di pugno respinge l’assalto. Al 24’ buona incursione di Di Filippo, il cui tiro però finisce tra le braccia di Cicconi. Induti gioca d’anticipo su Konica a dieci minuti dal termine.
Nella ripresa il Porto d’Ascoli assale l’area di rigore avversaria spegnendosi poi cammin facendo. Angolo a rientrare di Sansoni, Filipponi manca di poco l’aggancio. Contropiede solitario di Di Filippo, che aggira il portiere, il quale però riesce a deviargli la traiettoria della palla in angolo. Lo stesso Di Filippo su punizione costringe Cicconi agli straordinari.
Il Pagliare si fa notare al 21’ con un insidioso diagonale di Paponi che attraversa tutta l’area di rigore per poi morire sul fondo. Alla mezz’ora giunge il vantaggio ospite. Konica atterra un giocatore locale, ma l’arbitro vede una scorrettezza ai danni del numero 7 biancorosso: punizione di Nespeca che si infila sul primo palo per l’1-0 in favore degli ospiti.
Ultime occasioni per il Porto d’Ascoli: Di Filippo dalla destra fa partire un tiro a rientrare che termina di poco fuori. Lo stesso mette la sfera in rete, ma l’arbitro fischia il fuorigioco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.062 volte, 1 oggi)