SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «A Taranto per riprenderci quello che ci è stato tolto domenica scorsa contro la Salernitana». Firmato Guido Ugolotti.
TABU’ DI SFATARE. L’allenatore della Samb, nonostante l’inizio in salita (leggi la sconfitta casalinga contro la Salernitana), guarda avanti, sperando che lo stadio Jacovone, dove la squadra rossoblu non vince da quasi 20 anni, possa regalare ai suoi i primi punti della stagione.
E prima della partenza per la Puglia, Ugolotti ha cercato di caricare la squadra, attesa da un impegno tutt’altro che facile, sul campo di una delle maggiori accreditate alla promozione, peraltro reduce dalla sconfitta, all’esordio, sul campo del Perugia. «L’avversario è di rango, ha dei giocatori di categoria superiore, che possono fare la differenza, però siamo ancora alle prime battute del campionato, per cui potrebbero ancora non essere al 100%. Dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno, mettendo in campo i nostri valori e soprattutto tanta determinazione». Ma soprattutto: «Occhio a non ripetere gli errori di domenica scorsa, quando abbiamo preso tre gol su altrettante azioni da fermo. Ci teniamo a riscattare la falsa partenza».
L’ESORDIO DI ALTERI. Magari con l’esperienza di Fabio Alteri sarà più facile. «Mi aspetto tanto da lui: spero riesca a mettere al servizio dei compagni il suo grande carattere, ne ha da vendere».
IL PUNTO SUL MERCATO. Infine qualche battuta sul mercato, che venerdì si è concluso con due arrivi (Visone dal Grosseto e Stillo dal Giulianova) e una partenza (Melchiorri in Abruzzo, con i giallorossi).
«Gestire un gruppo di 27 giocatori non sarà facile, dovrò giocoforza fare le mie scelte. Dispiace perché credo che alcuni di questi ragazzi sono stati consigliati male: al posto loro avrei preferito giocarmi le mie chance in una squadra dove avrei avuto maggiori garanzie di giocare titolare».
«Quanto alle operazioni in entrata – ha proseguito l’allenatore della Samb – sono soddisfatto, penso di avere a disposizione una rosa competitiva. Visone lo conosciamo tutti: è un lottatore e appena sarà al top darà senz’altro il suo contributo, mentre Stillo è un giocatore che ho allenato nella Primavera della Roma. L’anno scorso, a Giulianova, il suo rendimento è stato condizionato da un infortunio al braccio, ma ora si è rimesso. Si tratta di un esterno sinistro di centrocampo che corre molto: ci tornerà utile».
TIFOSI. Saranno un centinaio i sostenitori di fede rossoblu al seguito della Samb allo stadio Jacovone. A scoraggiare i tifosi nostrani, quasi certamente, il prezzo esorbitante dei tagliandi (16.50 €).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 790 volte, 1 oggi)