SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Guido Ugolotti è pronto a cambiare, varando un centrocampo leggermente più accorto in vista della trasferta di Taranto.
MODULO 4-3-2-1. Il tecnico della Samb, almeno stando alle indicazioni emerse negli ultimi giorni, dovrebbe sostituire lo squalificato Soddimo con Marino, il quale si sistemerebbe davanti alla difesa assieme a Carboni e Giorgino.
Altra novità l’impiego dal 1′ di Romanelli, che insieme a Cia si piazzerebbe dietro all’unica punta, Alteri. Per l’ex Pistoiese dunque, si profila l’esordio con la maglia della Samb. Gli farà posto Curiale.
Confermata invece la difesa che aveva giocato domenica scorsa contro la Salernitana, con Bindi che dovrebbe tornare a difendere i pali della porta rossoblu. Davanti all’ex Varese, Tinazzi e Ferrini a spingere sulle fasce e la coppia di centrali Camisa-Galeotti, con quest’ultimo ripresosi dalla contusione rimediata giovedì in allenamento.
CONVOCATI. Diciannove i giocatori saliti sul pullman che nel primo pomeriggio è partito alla volta della Puglia. Non ci sono gli squalificati Soddimo e Santoni, mentre a sorpresa c’è Moi, infortunatosi mercoledì scorso durante la partita di Coppa. Quasi certamente in ogni caso l’ex Foggia verrà spedito in tribuna.
Questo l’elenco completo dei giocatori partiti per Taranto: Bindi, Carboni, Camisa, Curiale, Giorgino, Marino, Moi, Servi, Olivieri, Pistillo, Palladini, Romanelli, Tinazzi, Visi, Cia, Ferrini, Galeotti, Morini, Alteri.
QUI TARANTO. Tre assenze sicure in casa jonica contro la Samb: stiamo parlando di Mancini, Cejas e Caccavallo. Acciaccato invece il portiere Barasso, che ad ogni modo è stato convocato e dovrebbe accomodarsi in panchina.
Mister Cari rispetto all’esordio in campionato, al “Curi” di Perugia, potrebbe optare per il 4-2-3-1 su cui sta lavorando da inizio settimana. La probabile formazione: tra i pali Faraon, linea difensiva a 4 con il brasiliano Tesser, Migliaccio, Pastore e Zaccanti, con quest’ultimo che dovrebbe essere preferito a Colombini, non al meglio. Sulla mediana agirebbero De Falco e De Liguori.
Alle spalle dell’unica punta Dionigi (l’ex Reggina pare favorito su Cammarata) invece, il trio Pellecchia-Cutolo-Zito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 766 volte, 1 oggi)