SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune aiuta le famiglie sambenedettesi alla vigilia del nuovo anno scolastico, periodo che ogni anno segna il rincaro dei libri di testo e del materiale didattico. I nuclei familiari con un indice socio economico equivalente Isee pari o inferiore a 10.362 euro avranno dei buoni acquisto per materiale didattico sia per le scuole elementari che per le scuole medie.
I fondi di queste agevolazioni sono di provenienza comunale. E’ quindi un contributo extra rispetto ai contributi regionali per i libri di testo, la frequenza scolastica, i trasporti e le mense.
Entro il 5 settembre tutte le famiglie che rientrano negli indici stabiliti (circa 25 mila euro di reddito annuo) riceveranno una comunicazione postale e le domande potranno essere consegnate entro il 20 settembre.
Approssimativamente c’è un migliaio di bambini che potrà beneficiare del contributo (20 euro cadauno pagati dal Comune, per un totale di circa 20 mila euro). Il kit scolastico ha un valore d’acquisto di 35 euro, di cui venti sono pagati dal Comune.
I commercianti che aderiranno all’iniziativa contribuiscono con un mancato guadagno al nobile scopo di aiutare le fasce sociali meno abbienti. I kit comprendono matite, correttori liquidi, pennarelli, colla, album da disegno, righelli e tutti gli altri oggetti che servono agli studenti.

Afferma il sindaco Gaspari: «Per molto tempo si è cercato di dire che la nostra amministrazione avrebbe alzato le tasse comunali. Non era vero e con interventi come questi ridistribuiamo le entrate fiscali nella nostra comunità. Ci saranno anche contributi più alti per il pagamento degli affitti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 995 volte, 1 oggi)