SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A una settimana dal V-Day, la grande manifestazione nazionale organizzata da Beppe Grillo in tutte le città italiane, fervono anche ad Ascoli e a San Benedetto i preparativi per l’8 settembre. Il V-Day, nello specifico il Vaffanculo Day, intende appunto raccogliere le firme in tutta Italia per sostenere la legge di iniziativa popolare “Parlamento Pulito”. Tale iniziativa si prefigge di riformare la legge elettorale della Camera e del Senato riguardante i criteri di candidabilità ed eleggibilità, i casi di revoca e decadenza e le modalità di espressione della preferenza da parte degli elettori.

I punti cardine sono i seguenti: “No ai parlamentari Condannati“: nessun cittadino italiano può candidarsi in parlamento se condannato in via definitiva o in primo e in secondo grado in attesa di giudizio finale; “Due legislature – no ai parlamentari si professione, da venti e trent’anni in Parlamento“: nessun cittadino italiano può essere eletto in parlamento per più di due legislature. La regola è valida retroattivamente; “Elezione diretta – no ai parlamentari scelti dai segretari di partito“: i candidati devono essere eletti dai cittadini con la preferenza diretta.

In ogni città italiana i gruppi Meetup di Beppe Grillo stanno organizzando banchetti per la raccolta delle firme, a cui si affiancherà l’esibizione di numerosi artisti che hanno deciso di aderire all’inizativa.
A San Benedetto è ancora incerto l’allestimento delle apposite sedi per la raccolta delle firme, in quanto Pietro Michelangelo Rosetti, coordinatore del locale meetup sembra piuttosto propenso a collaborare con il gruppo di Ascoli Piceno per l’organizzazione di un’unica manifestazione nella città. Numerose infatti, sono ancora le cose in via di definizione per l’evento ad Ascoli, e fervono i preparativi. Al momento due saranno le postazioni per la raccolta delle firme: una in Piazza Arringo e l’altra in Piazza Roma, mentre è prevista la partecipazione di band e artisti vari che si esibiranno a supporto della manifestazione. I vari iscritti al meetup ascolano, coordinati da Domenico Gennari, si stanno attivando anche per l’eventuale istallazione in piazza di un maxischermo, per avere il collegamento in diretta con Bologna dove è prevista la partecipazione di Beppe Grillo, oltre che di band e numerosi artisti di fama nazionale.

«L’otto settembre – ha dichiarato Beppe Grillo – sarà il giorno del Vaffanculo Day, o V-Day. Una via di mezzo tra il D-Day dello Sbarco in Normandia e V come Vendetta. Si terrà nelle piazze d’Italia per ricordare che dal 1943 non è cambiato niente. Ieri il re in fuga e la Nazione allo sbando, oggi politici blindati nei palazzi, immersi in problemi “culturali”. Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare».

Peccato che dell’evento i media nazionali sembrano dare poche notizie e che gli organizzatori abbiano numerose difficoltà per l’organizzazione delle manifestazioni che si terranno l’otto settembre.

Riferiscono infatti di dover affrontare quotidianamente una sorta di muro burocratico e amministrativo che si oppone con innumerevoli cavilli alla riuscita della raccolta di firme. Ecco perché i programmi delle varie città sono soggetti a continui cambiamenti e forniremo ulteriori aggiornamenti per le sedi locali di Ascoli Piceno e San Benedetto nel corso della settimana.

Per maggiori informazioni sul V-Day: http://www.beppegrillo.it/

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.391 volte, 1 oggi)