SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fra una settimana si farà sul serio. Il Porto d’Ascoli sta perfezionando la propria condizione atletica prima di tagliare il nastro delle gare ufficiali. Sabato prende il via la Coppa Marche e al Ciarrocchi arriva il Pagliare di Pierantozzi e dell’ex Chiappini.
«E’ la squadra più accreditata per la promozione – ha commentato mister Deogratias – Sarà un banco di prova importante anche se per ora sarà fondamentale acquisire una nostra identità. Sulla carta siamo una squadra competitiva, credo che ce la potremo giocare con tutti. Queste prime due settimane di preparazione sono state positive. Abbiamo disputato un buon triangolare (con Elpidiense e Grottese) finché le gambe hanno retto. Bene anche sotto l’aspetto caratteriale, è una rosa tecnicamente valida e i giovani si stanno mettendo in mostra».
«Non è mia intenzione fare proclami. Ho soltanto detto ai ragazzi che l’importante sarà acquisire la mentalità di squadra e mettere in campo la giusta personalità», ha concluso Deogratias.
Per la sfida con il Pagliare mancheranno sicuramente Pompei per un riacutizzarsi di un fastidio all’inguine e Perozzi alle prese con un piccolo stiramento. Sgattoni invece, acciaccato, dovrebbe essere disponibile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 286 volte, 1 oggi)