Samb. La partita con la Salernitana ha mantenuto le prerogative previste. I rossoblu dovevano dimostrare quanto valevano contro la squadra favorita o perlomeno la più esperta del campionato. Ne è scaturito un risultato confuso ma non perché i nostri giovani sono da valutare: le loro potenzialità sono indiscusse, si tratta di farla venir fuori e Ugolotti ha dimostrato di essere un vero maestro sotto questo aspetto.
La confusione, secondo me, risiede nella vera forza della Salernitana che, sempre secondo me, se non immette forze giovani e di qualità, di strada non ne farà molta. Non avessero trovato il primo gol casualmente (non si era vista fino a quel momento grande differenza tra le due squadre: la Samb stava colmando con la corsa la minore esperienza, gli ospiti stavano compensando con l’esperienza una evidente staticità. Cambiate le condizioni psicologiche dopo il gol, per loro è stato più facile non fare la partita.
Alla luce di queste mie sensazioni e considerazioni mi auguro fortemente di sbagliarmi e cioè che la Salernitana sia una super squadra e che stravinca il campionato. In questo caso anche i play off non sarebbero impossibili per la squadra di Ugolotti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 838 volte, 1 oggi)