Centobuchi–Santegidiese 2-0
CENTOBUCHI: Merletti, Tocchi (85′ Cesani), Pesce, Corradetti, Cameli, Calvaresi, Centofanti (76′ Alessandrini), Simoni, Vidallè Calvo, Cacciatore, Costescu (88′ Troli). A disposizione: Di Giacomo, Mozzoni, Frinconi, Gigli. Allenatore: Marocchi.
SANTEGIDIESE: Spinelli, Sorgi (79′ Ciccola), Monaco, Cipolloni, Schicchi, Bagnara, Marigliano, Romualdi (79′ Esposito), Casali (1′ st Rocchi), Orlandi, Ceschi. A disposizione: Carpineta, D’Emidio, Costantini, Coccia. Allenatore: Aloisi.
Arbitro: Roca di Foggia.
Assistenti: Lobozzo di Foggia e Iannantuono di Termoli.
Marcatori: 41′ Vidallè (S), 69′ Cacciatore (C).
Ammonizioni Simoni (C), Cacciator (C), Bagnara (S), Rocchi (S).
Angoli: 5-2
Recupero: 2 pt, 3 st.
MONTEPRANDONE – Fila liscio come l’olio il ritorno di Coppa Italia per il Centobuchi di mister Sestilio Marocchi. Sul terreno del Comunale i biancocelesti battono per 2-0 una Santegidiese che in alcune occasioni è riuscita a mettere in difficoltà la squadra di casa, come ammette lo stesso Marocchi: «Sono stati più brillanti, ma noi siamo stati pronti a sfruttare tutte le occasioni propizie per il gol. I miei giocatori sono stati molto bravi negli inserimenti».
Su tutti l’argentino Vidallè che dopo la rete di domenica scorsa in Abruzzo ha regalato il bis sfruttando una distrazione della difesa avversaria. Bello anche il raddoppio di Cacciatore che ha beffato il portiere della Santegidiese con un tocco di punta provvidenziale.
Gli ospiti ad ogni modo non sono restati a guardare – da segnalare l’ottima prestazione di Orlandi – ma l’ottimo Merletti ha saputo ribattere colpo su colpo alle offensive abruzzesi.
Archiviata la pratica della Coppa Italia, tra sette giorni sarà campionato. Per Simoni e soci il primo impegno è quello sul campo della Renato Curi Angolana: «Ho visto alcune incertezze in difesa – ha ammonito Sestilio Marocchi – credo che per l’inizio del torneo cercherò di rafforzare il reparto arretrato per presentarci nelle migliori condizioni».
Intanto dal Treviso è arrivato in biancoceleste Matteo Cagnato, portiere classe 1990 che si appresta a vivere la sua prima avventura lontano dal Veneto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.300 volte, 1 oggi)