GROTTAMMARE – È il caso di dire “finale col botto”, per il V Festival Liszt, domenica 26 agosto, con la consegna del premio alla carriera “Le radici della musica” al virtuosista FrancoisJoel Thiollier.

Il premio, un’opera realizzata dallo scultore Francesco Santori, verrà consegnato dal Sindaco Luigi Merli – affiancato dall’assessore alla Cultura, Enrico Piergallini – alle ore 21 sotto le Logge di Piazza Peretti. La motivazione: «Pianista al di sopra di ogni paragone, dotato di tecnica pazzesca, di una raffinata eleganza, di un compiuto senso del suono ed in fine, qualità non delle minori, di una musicalità piena di generosità».

A seguire, il concerto del maestro, dalle 21,30 presso la Chiesa di Santa Lucia, dove Thiollier presenterà il programma ” Maestri, professori, allievi, emulatori”, in cui alle opere di Liszt vengono accostate quelle del suo maestro Czerny e del maestro di quest’ultimo, Beethoveen. Sarà lo stesso maestro a spiegare i collegamenti tra le varie opere in esecuzione.

Enfant prodige d’eccezione, all’età di cinque anni Thiollier  ha tenuto il suo primo concerto a New York. Ha al suo attivo collaborazioni con le più prestigiose orchestre di tutto il mondo ed è stato ospite delle maggiori istituzioni musicali.

Degustazione gratuita, ore 20,30,  vini della cantina Carminucci. Ingresso concerto 10 euro, prevendita libreria Nuovi Orizzonti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 609 volte, 1 oggi)