MARTINSICURO – I commercianti di Martinsicuro esprimono il loro disagio per l’imperversare di attività di vendita abusive lungo la spiaggia, attraverso una lettera firmata indirizzata alle autorità:

«Siamo stufi di subire ingiustizie – si legge nella nota – le nostre spiagge sono piene di abusivi che ogni giorno occupano centinaia e centinaia di metri quadri senza nessun rispetto per chi lavora, pagando tutto ciò che comporta un’ attività. La nostra protesta non è contro coloro che camminano su e giù per la spiaggia con pochi oggetti, ma è rivolta nei confronti di chi piazza veri e propri minimarket, senza che nessuno intervenga».

«Siamo stanchi – prosegue la lettera – di vedere gli abusivi che fanno i propri comodi senza essere minimamente disturbati da chi dovrebbe vigilare su questa situazione, che è diventata insopportabile. Per i commercianti l’ abusivismo ha risvolti negativi sociali ed economici. Tolgono spazio alle spiagge libere penalizzando quei turisti che vogliono piazzare il loro ombrellone, inoltre l’ immondizia che producono e abbandonano a fine serata in qualche modo siamo noi che andremo a pagarla. Non si capisce perchè – concludono i commercianti – sia stata fatta una delibera comunale che stabilisce le normative del commercio sulle aree demaniali se poi nessuno si occupa di farla rispettare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 429 volte, 1 oggi)