SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora loro, Davide Amabili e Riccardo Bugari: i due pattinatori sambenedettesi, di scena a Calì, in Colombia, dove dallo scorso 17 agosto si stanno svolgendo i Campionati Mondiali riservati alle categorie Junior e Senior, hanno vinto altre due medaglie dopo il primo posto nella 3.000 metri americana su pista (cliccate QUI), rimpinguando il medagliere dell’Italia che adesso vede 4 ori, 9 argenti e 8 bronzi.
Copertina per Bugari, figlio del papà Romolo – a sua volta campione europeo e mondiale negli anni Ottanta – che giovedì 23 agosto ha messo al collo l’oro nei 20 mila metri ad eliminazione su strada (categoria Junior). Sostenuto in maniera impeccabile dal compagno Andrea Andreotti, Bugari si è affermato davanti al belga Bart Swings, tra l’entusiasmo dei tanti italiani presenti allo stadio.
Argento invece per Amabili, che, il giorno precedente si è piazzato alle spalle dello stesso Swings nella 1.000 punti a eliminazione su strada (Junior).
«Gli straordinari e ripetuti successi dei sambenedettesi nelle gare internazionali di pattinaggio», ha detto il sindaco Giovanni Gaspari, annunciando un ricevimento in Comune per i due atleti quando faranno ritorno dalla Colombia, «assumono ormai il carattere di una tradizione locale, come il turismo e la pesca, oltre che un veicolo promozionale di assoluto valore per la città. Questo naturalmente non diminuisce ma anzi aumenta il merito di una scuola che sa preparare sempre nuove leve, rinnovando i grandi sacrifici necessari per confermarsi ai vertici di questo sport». «Nel caso di Bugari – ha proseguito il primo cittadino – che già oggi entusiasma l’intero ambiente internazionale, tutti i sambenedettesi si augurano di vederlo agli stessi livelli ancora per molti anni, ma naturalmente contiamo molto anche sui fratelli Davide e Matteo Amabili oltre che sul grande talento di Laura Lardani».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.312 volte, 1 oggi)