GROTTAMMARE – Due gol per chiarire a quanti nutrissero dei dubbi in proposito – sempre che ce ne siano stati – che la porta continua a “vederla” benissimo, nonostante alle spalle si sia lasciato una stagione tremenda.
Andrea Bucchi bagna l’esordio con il suo Grottammare, seppure in amichevole, con una bella doppietta. Fa morale e aiuta la squadra di Domenico Izzotti a sentirsi più forte. Contro il Francavilla (Eccellenza pugliese), ospite al Pirani mercoledì pomeriggio, finisce 3-3. Oltre al citato ex Ancona lascia il segno anche Napolano.
Non hanno preso parte alla sfida Domanico e Vergari, entrambi acciaccati e, soprattutto, in forse in vista della sfida di ritorno di Coppa Italia contro il Tolentino.
MISTER IZZOTTI SPRONA I SUOI. Prima un pensiero per Bucchi: «L’ho allenato anche a Fermo e so quanto questo ragazzo ci può dare. Però ci tengo subito a chiarire un concetto: non dobbiamo credere che possa essere il salvatore della squadra. Andrea farà bene, e non sono convinto, anche e soprattutto se la squadra – nessuno escluso – “girerà” a dovere». Poi si guarda al return match di Coppa (sabato sera, fischio d’inizio alle 20,45): «Ci tengo molto a passare il turno: mi aspetto molto di più dalla mia squadra rispetto alla partita di sabato scorso. Voglio un Grottammare che, pur rispettandolo, aggredisca l’avversario e faccia la partita. Al di là del risultato, mi attendo lo spirito giusto».
E contro i cremisi dovrebbe fare il suo esordio bomber Bucchi, il quale sarà coadiuvato da Napolano. Rientrano dal turno di squalifica scontato al “Della Vittoria” Traini e Iampieri. Il primo dovrebbe piazzarsi in mediana con Polenta – sulle fasce spingerebbero Marcatili e Curzi – mentre il secondo completerà la linea difensiva a 4 con Costanzo sull’altra corsia esterna e il duo di centrali Marranconi-Oddi. In porta, qualora Domanico non ce la facesse a recuperare, giocherebbe Di Salvatore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 630 volte, 1 oggi)